Sollecito ritardi pagamenti buoni pasto

Questa C.S. ancora una volta è costretta a segnalare i continui ritardi dei pagamenti buoni pasto del personale di Polizia Penitenziaria impiegato nei servizi esterni, in particolar modo gli addetti alle traduzioni e piantonamenti che segnalano la sospensione dei pagamenti dei buoni pranzo al mese di settembre/2023 per un gruppo di loro, mentre ad altri a novembre/2023, ciò evidenzia irregolarità, disparità di trattamento e poca trasparenza.
Purtroppo, questi ritardi creano continue doglianze che costringono questa C.S. a mettere in evidenza un disservizio incomprensibile che regolarmente si ripete, di cui non se ne comprendono le ragioni e pertanto, si invita la S.V. a regolarizzare ed informare di quanto dovuto nei tempi legalmente previsti.


Fiduciosi in una sua risoluzione trasparente e corretta, l’occasione è gradita per porre distinti saluti.

Condividi su